FRONTE NAZIONALE POPOLARE _ L’UNICA STRADA L’UNICA VIA

Come la neve d’estate e come la pioggia al tempo della mietitura, così la gloria non si addice agli stupidi.
Chi si ricorderà dei nostri governanti fra mille anni?
Nessuno, ma si ricorderanno di Noi.
Noi Uomini avvezzi alla fatica, al sacrifico, indomiti nel lavoro, abituati a soffrire, a combattere ed ad AMARE.
Noi uomini fecondi di idee, come quegli uomini che riorganizzarono il Paese dandogli quelle strutture che solo adesso stanno crollando.
Ed i nostri nonni, considerati sovversivi che annullarono la classe borghese liberale ed aristocratica della Nazione.
La storia ritorna sui suoi passi, e come allora, un aratro traccia il sentiero di un unione Nazionale, quella unione osteggiata da chi si appropria delle risorse del Paese e vuole rendere schiavo il proprio popolo.
Oggi, io tornerò ad essere un soldato, indosserò le mie insegne e troverò altri come me, ed insieme onoreremo il giuramento fatto alla Repubblica.
Nel rispetto delle sue leggi.
Difenderemo la più grande Istituzione Democratica della Nazione, il suo POPOLO.
Come allora, l’unica via è passare sotto ponte, attraverseremo di nuovo il PIAVE, quel Piave che voi onorate portando corone di alloro all’altare della Patria, lì dove il Milite ignoto vi guarda e ride di voi.
Abbiamo scritto, che dobbiamo insegnare di nuovo agli uomini a Combattere, a Sacrificarsi, ad Amare.
L’amore per la Nazione è il sentimento primario, ama la tua terra, i suoi fiumi, i suoi laghi, le sue città, la sua arte, i suoi monti, il suo mare; sii orgoglioso di te stesso perchè sei nato ITALIANO.
Verrà il giorno che governeremo il Paese, e quel giorno cancelleremo quelle festività che ancora oggi fomentano odio e rancore negli animi degli Uomini.
E tutti noi faremo un passo indietro, riporteremo l’uguaglianza e dignità ai pensionati, ai lavoratori, agli operai e alle famiglie.
Faremo leggi serie, per sradicare una volta per tutte il male che offende la dignità di un Popolo, come la pula li spazzeremo via.
Quando scenderemo nelle piazze e nelle strade il rimbombo dei nostri passi, scuoterà le fondamenta di questa Nazione.
Sradicheremo il terrore che attaglia l’animo umano.
Dimmi uomo qual’è il tuo nome _ Abnegazione _ Sacrificio _ Amore _ Onore
Noi siamo la speranza delle anime libere.
Lo stupendo vivere in un mondo di morti.
Noi siamo l’ultima speranza, l’ultima frontiera.
Noi siamo Milioni
Noi siamo lo STATO.
W LA COSTITUZIONE REPUBBLICANA
W L’ITALIA